fbpx

Migrazione di dati

Migrazione Nextcloud

Il 16 di Dicembre è apparso sul blog di Nextcloud un articolo che senza tanti peli sulla lingua “dichiara guerra” alle soluzioni cloud della Silicon Valley.

Non è un segreto che Nextcloud si ponga come alternativa ai suoi più blasonati competitor americani come piattaforma collaborativa in cloud.

A differenza degli altri il prodotto tedesco è open source e permette la realizzazione di un cloud completamente privato e naturalmente non sono due caratteristiche da poco.

Ma per la prima volta vengono forniti degli strumenti per migrare nel vero senso della parola i dati in pochi click.

Di seguito l’articolo in questione.

https://nextcloud.com/blog/easy-migration-to-nextcloud-from-insecure-and-privacy-unfriendly-platforms-now-available/

Nextcloud ha a cuore la privacy e la sovranità dei dati

“Chi possiede e controlla i nostri documenti, le foto, i registri delle chat e gli elementi del calendario è importante e pensiamo che dovresti essere tu. 

Esistono già milioni di utenti che fanno affidamento sul proprio server Nextcloud personale o di un provider che offra un hosting Nextcloud affidabile per i loro dati.

Per semplificare la vita ai suoi utenti e rendere più semplice l’abbandono di piattaforme chiuse, insicure e non in linea con le regole sulla privacy, Nextcloud annuncia oggi una serie di strumenti di migrazione. 

Questi tools aiuteranno gli utenti di Google, Microsoft e altri servizi a spostare i propri dati in Nextcloud con pochi click.”

Strumenti di migrazione

“Attualmente sono disponibili i seguenti strumenti di migrazione.”

Migrazione da Google

“Il nostro strumento di migrazione da Google può importare calendari, contatti, foto, file da Drive e Google Docs in Nextcloud. 

I documenti possono essere esportati come file Open Document o OOXML (formato Microsoft Office). 

Entrambi possono essere modificati con le nostre soluzioni di editing integrate. 

Lo stesso avverrà per gli appuntamenti in calendario e per i contatti che verranno importati nelle app omonime dedicate ed integrate in Nextcloud.

Per quelli di voi che migrano da Google Foto, abbiamo due suggerimenti. 

1.Innanzitutto, per vedere dove sono state scattate le tue immagini, installa l’app Nextcloud Maps. 

2.E per il riconoscimento facciale, la nostra meravigliosa comunità ha sviluppato l’app di riconoscimento facciale!

Con questa migrazione, ottieni quindi lo spostamento della maggior parte dei dati nelle app Nextcloud equivalenti in modo da poter continuare a lavorare, e senza più regalare i tuoi dati a Google!

Per poter eseguire la migrazione dei dati, l’amministratore deve configurare le credenziali OAuth con Google per il proprio server. 

Sfortunatamente non possiamo renderlo più semplice di come abbiamo fatto, per ogni utente si deve operare separatamente. 

L’alternativa sarebbe per noi registrare un server centrale e inviare tutti i dati dei nostri utenti attraverso di esso, ma questo, per ovvi motivi di privacy, non è qualcosa che vogliamo fare.”

Migrazione da Dropbox

“Questo strumento ti consentirà di importare i tuoi documenti e altri file da Dropbox a Nextcloud Files. 

È facile connettersi tramite OAuth, non richiede alcuna configurazione speciale da parte dell’amministratore di sistema. 

Come con lo strumento di migrazione da Google, i tuoi file con la loro struttura di directory vengono completamente preservati durante l’importazione.”

Migrazione da OneDrive

“Anche lo strumento di migrazione da OneDrive si concentra sullo spostamento di file e documenti. 

Come per la migrazione da Google, è necessario un amministratore per configurare OAuth con Microsoft. 

La struttura di file e directory viene mantenuta durante l’importazione e gli aggiornamenti futuri per aggiungere calendario, contatti e altri dati sono sulla nostra tabella di marcia.”

Migrazione da OwnCloud

“Oltre a creare strumenti di migrazione per le piattaforme cloud pubbliche di cui sopra, abbiamo anche aggiornato la nostra migrazione da OwnCloud. 

Negli ultimi anni, il divario tra Nextcloud e OwnCloud è cresciuto molto, il che ha complicato la migrazione e recentemente abbiamo ricevuto alcune domande a riguardo. 

Quindi, per coloro che sono ancora su un server OwnCloud, abbiamo aggiornato la procedura per consentire la migrazione da OwnCloud 10.5 direttamente a Nextcloud 20.0.4.” 

Abbiamo raccontato questo in un nostro recente articolo

https://www.enterpriseoss.com/news/nextcloud-vs-owncloud/

“Abbiamo raccontato di come per Google e OneDrive, gli amministratori debbano seguire alcuni passaggi per assicurarsi che i server Google e Microsoft accettino la richiesta di autenticazione degli utenti. 

Questo processo è descritto nelle nostre impostazioni di amministratore. 

Naturalmente un feedback su questo sarebbe il benvenuto! Abbiamo cercato di rendere il tutto il più semplice possibile, ma sfortunatamente queste imprese non sono molto in sintonia con il mondo open e non possiamo sostituirci in tutto a te.”

Torna padrone dei tuoi dati

“La sovranità dei dati, il possesso e il controllo dei propri documenti privati, foto, registri delle chat ed elementi del calendario, è una motivazione chiave per molti utenti di Nextcloud. 

Siamo entusiasti di avere l’opportunità di renderti più facile raggiungere questo obiettivo e non vediamo l’ora di vedere cosa farai con questi nuovi strumenti!

La migrazione viene eseguita dietro le quinte, importando i file e altri dati in background. 

Continueremo ad aggiungere e migliorare questi strumenti, per favore, dacci il tuo feedback e se sei uno sviluppatore di software, valuta la possibilità di contribuire a questi strumenti di migrazione per espandere le loro capacità e sviluppare più modi per consentire a milioni di persone di riprendere il controllo dei propri dati!

Se non sei pronto per la migrazione, puoi ovviamente integrare il tuo Nextcloud con servizi esterni. L’app store include varie interfacce per agganciare archivi esterni tra cui Dropbox , OneDrive e Google Drive

Questi ti consentono di accedere ai tuoi file su questi cloud esterni senza interruzioni, direttamente dall’interno di Nextcloud. 

Ti sarà consentito dunque modificare, condividere, commentare e lavorare con tutti i tuoi file, indipendentemente da dove siano archiviati.

Leggi il nostro comunicato stampa per ulteriori informazioni sulle nostre nuove opzioni di migrazione.”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

Privacy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

lasciaci un FeedBack

Dicci cosa pensi del nostro sito