Nextcloud Hub

nextcloud hub

La notizia è del 17 gennaio 2020 e non sembra proprio che l’anno bisestile o il venerdì abbiano intimorito il team di Nextcloud dal rilasciare questo articolo bomba

https://nextcloud.com/blog/the-new-standard-in-on-premises-team-collaboration-nextcloud-hub/

Già dal titolo si può leggere

Il nuovo standard nei tool per la collaborazione di team on premise: Nextcloud Hub

La nuova generazione della piattaforma di collaborazione integra l’editing nativo dei documenti di Office, app aggiuntive integrate, introduce workflows, spazi di lavoro avanzati, blocco dei file e molto altro.

Durante una presentazione chiave a Berlino, il CEO di Nextcloud Frank Karlitschek ha annunciato la disponibilità di un nuovo prodotto. 

Nextcloud Hub: si tratta della prima piattaforma di collaborazione on premise completamente integrata sul mercato, pronta per una nuova generazione di utenti che si aspettano funzionalità di collaborazione online pronte all’uso.

Nextcloud Hub

Nextcloud Hub offre i seguenti miglioramenti a milioni di utenti Nextcloud già esistenti:

  •  File : presenta una barra laterale migliorata, che accetta le condivisioni interne e il trasferimento dei proprietari delle cartelle.
    •  Aree di lavoro inserisce in un contesto le cartelle, facilitando la collaborazione in un unico posto.
    •  Il blocco dei file impedisce conflitti nella modifica di file condivisi con altri.
  •  Flusso : aggiunge  nuovi workflow (flussi di lavoro) estesi e facili da usare a Nextcloud. Trasforma automaticamente i documenti in PDF, invia messaggi alle chat room e altro.
  •  ONLYOFFICE : Onlyoffice integrato, cioè da ora l’editing collaborativo di documenti di Microsoft Office è accessibile a tutti.
  •  Foto : una nuovissima galleria di immagini rende più facile che mai la ricerca, la navigazione e la condivisione delle immagini.
  •  Calendario 2.0 : Calendario 2.0 appuntamenti, riunioni, prenotazione di risorse e altro ancora.
  •  Mail : Mail 1.0 riconosce gli itinerari di viaggio, gestisce messaggi di testo avanzati e altro ancora.
  •  Talk : un’ interfaccia utente per videoconferenze e call di gruppo rimodernata che offre notifiche di consegna dei messaggi, risposte ai messaggi e integrazione con i workflow.

 

Nelle prossime settimane proporremo diversi video tutorial di breve durata per mostrarvi tutte queste funzionalità.

 

Riassumendo

Nextcloud Hub offre la piattaforma di collaborazione on premise e open source più avanzata ad oggi, completa di chat audio / video, modifica di documenti collaborativi in tempo reale, posta, calendario e gestione dei contatti. 

Spulciando un po’ su web e social si possono anche trovare rilanci dello stesso articolo, come questo su Forbes

https://www-forbes-com.cdn.ampproject.org/c/s/www.forbes.com/sites/jasonevangelho/2020/01/17/nextcloud-hub-launches-to-compete-with-google-docs-and-office-365/amp/

Dove si può leggere senza tanti giri di parole:

Nextcloud Hub viene lanciato con l’inclusione di diverse nuove funzionalità che lo trasformano da una soluzione di sincronizzazione e condivisione di file ad un concorrente potenzialmente degno di Office 365 e Google Docs, ma open source!

E se qualcuno dovesse pensare che qualche giornalista ci abbia preso un po’ la mano, è lo stesso fondatore di Nextcloud a “gettare benzina sul fuoco” dal suo account facebook dove si legge: “ Attacco dalla Germania ai giganti del cloud ”.

Insomma dal 17 di gennaio in casa Nextcloud hanno deciso di alzare l’asticella e di giocare a carte scoperte, forti di una soluzione ormai matura e che basa i suoi punti di forza sulla privacy e la community.

Infatti rispetto ai suoi, a questo punto possiamo dirlo, più blasonati competitor, Nextcloud è totalmente open source, e la comunità sta dimostrando che questo particolare paga, tanto che alcuni plugin creati dagli sviluppatori vengono ora inglobati in questa nuova versione del prodotto.

Nextcloud dunque si è trasformato in una vera e propria suite on premise.

Inoltre si distingue dagli altri perché punta sul cloud privato, in un’era in cui la sicurezza dei dati, sempre più labile può diventare l’ago della bilancia nella scelta di una soluzione piuttosto che un’altra.

In conclusione

Fino ad oggi mancava forse solo un ultimo tassello per rendere questo prodotto davvero appetibile per il mercato delle pmi e della pa italiano, il supporto in lingua italiana, ma dal 2020 grazie ad ITServicenet, partner ufficiale Nextcloud, Enterprise OSS colma anche questa lacuna rimasta.

Scarica e prova gratuitamente Nextcloud qui -> https://nextcloud.com/install/

.. e rivolgiti @Enterprise OSS per assistenza professionale, consulenza, formazione in lingua italiana

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

Privacy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

lasciaci un FeedBack

Dicci cosa pensi del nostro sito