fbpx

Problemi di spazio

problemi di spazio

Prologo

Il titolo di questo breve articolo è emblematico e non necessita di ulteriori spiegazioni, il mio è tipicamente uno stile conciso e diretto, per il lettore sarà facile leggere tutto d’un fiato e se ne avrà il desiderio dare un’occhiata alla soluzione finale che proporrò.

Quasi tutto ciò che ci circonda in termini di prodotti e servizi obbedisce al dualismo problema – soluzione: senza il primo spesso non nasce nemmeno la seconda e talvolta l’appetito vien mangiando e una soluzione efficace genera il desiderio di risolvere altri problemi.

Quindi il processo si ripete in modo circolare infinite volte.

Anche in campo informatico è un po’ come accade alla scienza: ogni volta che fa luce su qualche processo, sia esso fisico, chimico, geologico o di altra natura, svela nuovi misteri da risolvere.

Ma stop alla filosofia e parliamo di spazio.

Indice

– Buoni propositi

Problemi di spazio per clienti e colleghi

La soluzione

Come tutti i lunedì faccio una lista di buoni propositi per la settimana entrante

  • Ordinare le idee
  • Stabilire priorità
  • Ordinare la scrivania
  • Pulire gli infiniti download fatti e qui casco

 

Maledetti problemi di spazio, lo spazio sembra essere come il denaro, non basta mai, ne serve sempre di più e nonostante l’impegno nel gestirlo non sappiamo come e dove sparisca.

Uno “studio accreditato” afferma che la prima fonte di occupazione degli hard disk sono le fotografie (dei nani da giardino e dei gattini per lo più).

A parte gli scherzi io personalmente non faccio raccolta di queste immagini, ma il mio spazio si esaurisce costantemente per accumulo compulsivo di qualsiasi cosa sia disponibile per il download, che poi dimentico di cancellare.

Inesorabilmente prima o poi mi trovo di fronte alla fatidica decisione di cosa mantenere o cancellare, e qui vorrei un tutore legale che decidesse al posto mio.

Problemi di spazio per clienti e colleghi

Ma se esiste un qualcosa di peggiore, sono sicuramente i cestini ricolmi di giga e giga di files.

Un mio cliente una volta lo utilizzava come archivio secondario. Il file più vecchio aveva 5 anni.

Se poi penso a cosa dimentico sui server mi vengono i brividi.

– Forza, veloce! Installa, fai copia di backup, fai backup del backup di sicurezza, aggiungi dischi – e poi ..

Chi si ricorda di ripulire?

Poco tempo fa abbiamo fatto una richiesta ad un nostro collaboratore: – Ci scusi ma ci sembra che lo storage del Data Center sia un po’ pieno. Può verificare chi occupa spazio e con quali dati? –

Dopo una fase iniziale di silenzio pensavamo che fosse partito per il Cammino di Santiago, non sapendo che risposta dare.

Ci siamo accorti che le difficoltà nella gestione dei problemi di spazio risiedono nel frequente “artigianato informatico”. In sostanza questa attività si fa tutto a mano, se poi gli storage sono molteplici non si finisce più.

Appena il tempo di sbrigare riordino e pulizia e tutto è già cambiato, tutto pieno di nuovo e si deve ricominciare da capo.

La soluzione

Noi di Corsinvest ci siamo domandati, trascurando nani e gattini, come risolvere il problema nelle infrastrutture dotate di Proxmox VE, che esegue un egregio lavoro, ma non è di aiuto all’IT manager nella gestione degli spazi.

Questa figura professionale moderna, molto spesso si ritrova a dover capire come lo spazio venga occupato o gestito in autonomia. Inoltre deve prendere decisioni in emergenza che possono risultare scomode se non avvallate dal cliente finale per tempo.

E naturalmente può anche rischiare di non ritrovarsi, di non fare la scelta giusta a causa della mole dell’ordinario lavoro svolto, come abbiamo dimostrato poc’anzi. È per questo che Corsinvest ha pensato di introdurre nella sua ToolBox il modulo “Storage Usage”.

Questo modulo permette con un click di visualizzare diverse informazioni interessanti:

  • Quanto uno storage è occupato
  • Da quali Virtual Machine, Backup, ISO o altri tipi di file
  • Se e quanto una Virtual Machine impegna il cluster a livello di storage
  • In che percentuale lo spazio è riservato ai backup

 

Tutto questo avviene rispettando l’inconfondibile stile Corsinvest basato su due must: chiarezza e facilità d’uso.

Grazie a questo strumento ora è possibile avere risposte in tempo reale, senza dover delegare del lavoro a qualcuno.

Anche questa volta possiamo metter la coccarda di “lavoro semplificato e cliente felice”.

Questo è uno dei moduli che si trovano nella nostra ToolBox.

Tutto questo naturalmente non vale per lo smartphone di mio figlio, che sembra mangi giga a colazione.

Daniele Corsini – Sviluppatore e fondatore di Corsinvest

 

Visita la pagina toolbox-> https://www.cv4pve-tools.com

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
Share on print
Print

Privacy

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

lasciaci un FeedBack

Dicci cosa pensi del nostro sito